Droga dal Marocco a Foggia passando dalla Lombardia: 15 arresti

Prodotta in Marocco su ordinazione, veniva trasportata prima in Spagna poi in Lombardia per lo stoccaggio e l’approvazione alla spedizione nel foggiano dove era attesa per la vendita al dettaglio. Con l’operazione ‘Ultimo Avamposto II’ della polizia di stato, sgominata banda dedita al traffico internazionale di stupefacenti.

HADDOUCH Hicham, 44enne marocchino ordinava grossi quantitativi di hashish direttamente in Marocco, probabile luogo di produzione della sostanza che, passando dalla Spagna, giungeva a Milano, stoccata da un altro membro dell’associazione di nazionalità marocchina.

Qui altri membri giungevano per testare lo stupefacente e dare l’approvazione a spedizioni in provincia di Foggia dove veniva rivenduta in consistenti quantitativi ad esponenti criminali che, a loro volta, rifornivano le varie piazze di spaccio per la vendita al minuto.

Ieri notte però la Polizia di Stato, con l’operazione “Ultimo Avamposto II”, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nella provincia di Foggia e in Lombardia nei confronti di 15 persone (14 in carcere) ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, di detenzione ai fini della cessione di sostanza stupefacente, nonché di illecita detenzione di armi da fuoco. A loro carico registrazioni di cessioni per un totale di circa 640 kg di hashish, per un valore di circa 4 milioni di euro.

L’inchiesta, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia ed Antiterrorismo di Bari, è figlia della precedente “Ultimo Avamposto”, con cui, il 20 aprile 2019, la Squadra Mobile di Foggia ed il Servizio Centrale Operativo arrestarono 10 pregiudicati foggiani, viestani e manfredoniani che rifornivano di cocaina il mercato dal Gargano al pescarese.

Coinvolti nell’operazione anche due coniugi napoletani beccati dal personale della Squadra Mobile di Foggia mentre consegnavano, durante un viaggio di famiglia in auto con i tre figli minori, due revolver.

Arrestato in flagranza di reato anche il cittadino marocchino dimorante nel foggiano, vero e proprio promotore dell’organizzazione, trovato con 105 kg di hashish. Nel corso dell’attività, inoltre, sono stati sequestrati anche 1,7 kg di marijuana.

All’operazione, hanno partecipato 200 poliziotti appartenenti alle Squadre Mobili di Milano, Como e Monza Brianza, al Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, al IX Reparto Volo di Bari, e le unità cinofile della Questura di Bari.

Carcere per:

  1. HADDOUCH Hicham, nato in Marocco il 08/10/1976, già detenuto per altra causa presso la Casa Circondariale di Foggia;
  2. RUSSO Francesco nato a Cerignola il 17.09.1975, già detenuto per altra causa presso la Casa Circondariale di Foggia;
  3. CLEMENTE Michele nato a Cerignola il 29/07/1991;
  4. SCALERA Ottavio, nato a Cerignola (FG) il 25/08/1990;
  5. BENTIVOGLIO Luigi, nato a Lucera (FG) il 04/12/1985;
  6. CORCELLI Angelo Raffaele, nato a Foggia il 28/02/1947;
  7. CARDINALE Andrea nato a Foggia il 25/06/1994;
  8. CARDINALE Giuseppe nato a Foggia il 03/08/1964;
  9. PISERCHIA Alessandro nato a Foggia il 05/07/1961;
  10. PISERCHIA Michele nato a Foggia il 12/04/1984;
  11. GAUDIANO Romeo nato a Foggia il 21/02/1973;

Domiciliari per: BALTI Alessandro nato a Foggia il 28/01/1988.

Tre i soggetti attivamente ricercati.

Scheduled Cronaca Informazione Italia e Mondo news Programmi
Map