Risultato che scontenta: pareggio tra Foggia e Catania

Risultato che non accontenta nessuno: finisce in pareggio il match tra Foggia e Catania al termine di una partita tutto sommato piacevole.

Si chiude così il campionato regolare, un pareggio che non ha appagato nessuna delle due squadre, ree di aver giocato più per non perdere che per vincere.

Nella prima fazione di gioco la partita risulta avvincente, merito soprattutto del Foggia che ha spinto sull’acceleratore, schiacciando il Catania nella propria metà campo.

La squadra rossonera infatti si rende subito pericolosa al 3’ quando il fantasista Curcio, saltando il suo diretto avversario, con un tunnel mette una palla invitante per Vitale che la sfiora soltanto.

Catania che replica immediatamente al 9’ quando Reginaldo non inquadra lo specchio della porta sciupando un’occasione incredibile.
Al 12’ è nuovamente il Foggia a rendersi pericoloso con una bella conclusione di Galeotafiore finita di poco a lato.

Satanelli che trovano il gol del vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con un bellissimo colpo di testa di Curcio al 15’.
Foggia che ci riprova poco dopo con D’Andrea, ma il tiro viene respinto da Martinez.

Pugliesi che al 19’ salgono nuovamente in cattedra, quando uno scatenato Curcio dribbla il suo diretto marcatore con una serie di finte ubriacanti, calcia in porta e sul tap-in D’Andrea insacca.

Al 34’ Zanchi prova una discesa sulla fascia di sinistra, crossa al centro e trova Golfo che segna facilmente.
In questo caso grave disattenzione di De Stasio, che praticamente esce a vuoto, nel tentativo di anticipare il calciatore del Catania.

Secondo tempo che vede invece un ribaltamento dei ruoli, con il Catania alla ricerca del pareggio e un Foggia arroccato nella propria metà campo.

Al 56’ è il Catania a rendersi protagonista con una conclusione del subentrato Albertini che termina però molto lontano dallo specchio della porta.
Foggia che applica 3 sostituzioni: entrano in campo Del Prete, Iurato e Morrone.

Catania che agguanta il pareggio con una bella conclusione di Golfo. L’azione si sviluppa da Albertini che pennella un bel cross per l’instancabile Manneh che di testa colpisce il palo, sulla respinta si precipita Golfo che scarica un bolide sul quale De Stasio non può nulla.

Termina qui, con il punteggio di 2-2 la sfida al Pino Zaccheria.
Squadre che si rincontreranno al più presto per la sfida play-off, questa volta però al Massimino di Catania.

Partita dalla quale ci si sarebbe aspettato di più soprattutto in termini di agonismo e spettacolo ma che ha probabilmente visto fronteggiarsi due squadre psicologicamente stanche, con lo sguardo rivolto già alla prossima partita.

dalla Capitanata news Sport
Mappa