Inseguimenti, spaccio e arresti nel brindisino

Continua la lotta dei carabinieri ai reati nel territorio di Brindisi e provincia. In manette oggi 25enne che innesca inseguimento a Latiano e spacciatore di Oria.

Latiano: non si ferma all’alt innescando un inseguimento, arrestato

A Latiano, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato TAURISANO Davide, 25enne del luogo, per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. In particolare, i militari operanti impegnati in un servizio di pattuglia hanno notato il giovane a bordo di un’autovettura, intimandogli l’Alt. Alla vista dei Carabinieri, il TAURISANO ha avviato repentinamente la marcia, innescando un inseguimento per il centro abitato, venendo raggiunto e bloccato dopo diversi minuti di fuga. Sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato:

–   in possesso di un bastone in legno occultato sotto il sedile

–   sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita (recidiva biennale)

–   alla guida di un veicolo intestato a terzi e sprovvisto di assicurazione R.C. Auto.

L’arma bianca è stata sequestrata e il mezzo sottoposto a fermo amministrativo. Il 25enne è stato denunciato anche per la violazione al codice stradale e, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.

 

Oria: detiene in camera 82 grammi di marijuana, arrestato

I Carabinieri della Stazione di Oria, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato SCARCIGLIA Silvio, 20enne del luogo  per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, il giovane, a seguito di perquisizione domiciliare nell’abitazione di residenza, è stato trovato in possesso di 82 grammi di marijuana e relativo materiale utile per la pesatura e il confezionamento, occultati nella sua camera da letto.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, al termine delle formalità di rito, il 20enne è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

Ceglie Messapica: viola obbligo di dimora, disposti arresti domiciliari

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno eseguito un’ordinanza di sottoposizione agli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Brindisi, nei confronti di GIOIA Tommaso, 26enne del luogo, già sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di Ceglie Messapica. La misura è scaturita dalla proposta di aggravamento avanzata dai Carabinieri a seguito delle pregresse e ripetute violazioni commesse dal giovane.

L’arrestato, a conclusione delle formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

Brindisi: sorpreso nuovamente senza patente, denunciato

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi, al termine degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà un 53enne del luogo, per reiterazione nella guida senza patente poiché mai conseguita. L’uomo, nella mattinata del 5 ottobre scorso, nel corso di un controllo alla circolazione stradale è stato fermato alla guida di un’autovettura di proprietà di un familiare, ed è risultato sprovvisto di patente guida poiché revocata, reiterando nella medesima condotta contestata dal citato reparto in data 23 ottobre 2018.

dal Salento news Puglia
Mappa