Il pareggio non basta: Bari eliminato

Delusione assoluta per il Bari che non va oltre il pareggio contro una Feralpisalò ben impostata in campo, quadrata ed equilibrata. Primo tempo nel quale la squadra di casa ha espresso un buon calcio, creando numerosi grattacapi alla retroguardia lombarda. Ripresa soporifera, merito della squadra verdeblu che ha chiuso tutti gli spazi.

Bari sciupone, potremmo definire così la squadra di Auteri al termine della partita di ieri pomeriggio.

Tra errori grossolani e un secondo tempo assolutamente non all’altezza della situazione, il Bari esce fuori con un rammarico enorme, quello di non aver fatto più del minimo sindacale.

La prima fazione di gioco, costellata da numerose azioni condotte dalla squadra di Auteri, è terminata con uno scialbo 0-0. Nella ripresa il ritmo incalzante della prima parte di gara ha lasciato spazio a quello prudente e flemmatico.

Prima della gara, i giocatori dedicano un minuto di silenzio al compianto Burgnich, roccia della grande Inter di Herrera, scomparso ieri.

1’ – Inizia la partita.

5’ – Occasionissima per il Bari. D’Ursi con una pennellata becca Andreoni, quest’ultimo crossa al volo in mezzo ma Marras sciupa tutto. Avrebbe dovuto e potuto fare di più l’attaccante del Bari trovatosi a tu per tu con l’estremo difensore della Feralpi. Tiro che ha creato anche l’illusione ottica del gol sbattendo contro la rete.

7’ – Ancora Bari. Cross calibrato di Antenucci per D’Ursi che di testa spara alto.

20’- Altra grande occasione per i biancorossi. D’Ursi pesca Antenucci con un bel passaggio filtrante. Lo stesso Antenucci riceve ma con l’esterno manca di poco la porta. Occasione incredibile per l’ex bomber della Ternana, che sbaglia un gol facile per lui.

28’ – Il funambolo Marras spinge sulla fascia, crossa ma Antenucci spedisce alto di testa.

30’ – Occasione limpidissima per la Feralpisalò. Calcio piazzato a giro di Guidetti, la palla impatta sulla traversa facendo venire i brividi a Frattali. Gioiello di Guidetti che viene ribattuto ‘solo’ dal legno.

38’ – Ammonito Carraro.

39’ – Calcio d’angolo battuto corto da Maita, riceve Sarzi Puttini che crossa profondo trovando la testa di Celiento. Il pallone però finisce fuori.

42’ – Antenucci scatenato. Andreoni con l’esterno del piede propone un filtrante per Antenucci che calcia ma De Lucia è attento.

46’ – Nessun minuto di recupero, il primo tempo finisce qui.

46’ – Inizia il secondo tempo, Bari pericoloso nella prima frazione soprattutto con Antenucci, Feralpi che può recriminare la traversa beccata da Guidetti su punizione.

52’ – Feralpi vicina al gol. Bergonzi crossa, Tulli dopo una deviazione, stoppa e calcia in porta. Pallone che sfiora il palo della porta difesa da Frattali. C’è stata una deviazione sul tiro dell’attaccante ospite, è calcio d’angolo.

57’ – Tripla sostituzione per il Bari: in campo Lollo, De Risio e Cianci, escono Bianco, Sarzi Puttini e D’Ursi.

61’ – Sostituzione per la Feralpi: dentro Ceccarelli, fuori D’Orazio.

66’ – Chance per la Feralpi. Guerra vede Carraro e lo serve. Il centrocampista ospite pennella per Ceccarelli che spreca tutto con una sforbiciata acrobatica. Pallone altissimo.

68’ – Giallo per Celiento.

69’ – Ammonizione per Marras.

70’ – Cartellino giallo anche per un uomo della Feralpi. Ammonito Brogni.

71’ – Ancora cambi per la squadra di Auteri. Escono Andreoni e Maita, entrano le due carte Mercurio e Semenzato.

72’ – Controbatte la Feralpi. Entra Miracoli, esce Guerra.

74’ – Azione insistita del Bari, la palla arriva ad Antenucci che calcia troppo centrale. De Lucia è attento e blocca.

76’ – Opportunità per il Bari. Marras salta il suo diretto marcatore con uno scatto fulmineo e crossa al centro. De Lucia, con un colpo di reni degno del miglior Donnarumma, devia alto sulla traversa.

81’ – Bordata di Guidetti, palla alle stelle.

82’ – Ammonito De Lucia.

83’ – Cartellino giallo anche per Legati. Nello scontro di gioco con Antenucci il difensore verdeblu si fa male, ma resta coraggiosamente in campo.

88’ – Ultimo avvicendamento tra i lombardi: Faradegoli rileva Tulli.

89’ – Possibilità Feralpi. Guidetti serve Scarsella che solo in area di rigore, spara altissimo.

94’ – Grande chance per i galletti. Antenucci fa tutto solo, si libera con il sinistro e calcia a giro. Pallone che di poco non trova lo specchio della porta. In questa azione si è vista tutta la classe, la purezza di un talento come il numero 7, capace di risolvere da solo le partite.

96’ – Triplice fischio. Il Bari esce sconfitto, avanza invece alla prossima fase la squadra di Pavanel.

La rosa, la qualità dei singoli non è bastata alla squadra allenata da Auteri a battere la “sfavorita” Feralpisalò.

La palla è rotonda, citava il titolo della sigla Rai cantata da Mina per i Mondiali di calcio del 2014, in Brasile.
Come non essere d’accordo dopo questo risultato?

Fabiano Daniele
da Bari news Puglia Sport
Mappa