• 18 Luglio 2024 21:36

Cerignola: Summer Show salva estate, dov’è il cartellone comunale?

Cerignola: Summer Show salva estate, dov’è il cartellone comunale?

Mentre l’afa estiva avvolge Cerignola, un’unica oasi di freschezza culturale si staglia all’orizzonte: il Summer Show, organizzato dall’associazione culturale ‘Costruire’ e dall’impresa locale ‘Centro Infissi Oknoplast’. Un evento che, pur nella sua unicità, rappresenta un’amara riflessione sull’assenza di un cartellone estivo comunale strutturato.

Il Summer Show, del 28 giugno, si è presentato come un vero e proprio fiore all’occhiello per la città, un’occasione per godere di musica e intrattenimento di qualità. Un plauso doveroso agli organizzatori, che ancora una volta si fanno carico di animare l’estate cerignolana, dimostrando un’imprenditorialità e una passione che meritano plauso e sostegno.

Tuttavia, non può che sorgere una domanda spontanea: dove è il cartellone estivo comunale? Perché l’organizzazione di eventi culturali di spessore debba ricadere, anno dopo anno, sulle spalle di privati volenterosi?

Perché il Comune non ha ancora presentato un cartellone estivo? Le ragioni sono chiare: le dimissioni dell’assessore alla Cultura Rossella Bruno, hanno lasciato il settore senza visione e coordinamento. Inaccettabile che una città come Cerignola sia priva di un’offerta culturale adeguata durante la stagione estiva.

La stagione è già avviata e solo la scorsa settimana l’amministrazione comunale ha partorito un ‘Avviso pubblico‘ per selezionare e pianificare proposte per spettacoli, concerti, eventi sportivi, artistici o culturali che vivacizzino la città  da luglio a settembre.

Un ‘last minute’ per associazioni, cooperative, fondazioni e imprese che in tutta fretta o con progetti già nel cassetto, si adoperano per animare il territorio. Solo 2 settimane per compilare le carte ed avanzare proposte e indovinate chi è chiamato, con un secondo avviso pubblico, a sponsorizzare la realizzazione del programma delle attività “Estate 2024”?

Per noi solo l’ennesimo ‘allert’: è necessario avviare una riflessione seria sul tema della cultura a Cerignola. Serve un piano strategico a lungo termine che definisca obiettivi chiari e individui le risorse necessarie per raggiungerli.

Cerignola ha bisogno di una cultura viva, pulsante, capace di coinvolgere e appassionare l’intera cittadinanza. L’amministrazione comunale non può e non deve sottrarsi a questo impegno. La cultura rappresenta un valore fondamentale per la crescita e lo sviluppo di una comunità, e spetta all’ente pubblico promuoverla e sostenerla senza contare e gravare sempre sulle realtà imprenditoriali locali, per la realizzazione di eventi e progetti.

Cerignola ha un ricco patrimonio culturale da valorizzare, un talento inespresso che aspetta solo di essere sprigionato. Ma per fare ciò è necessario un impegno concreto da parte di tutti: istituzioni, imprese e cittadini.

Il Summer Show rappresenta un segnale positivo, un monito a non lasciare che la città sia spenta. Ma non può bastare. Cerignola ha bisogno di una cultura viva, pulsante, capace di coinvolgere e appassionare l’intera cittadinanza tutto l’anno.

Il Summer Show può essere un punto di partenza, ma non può essere l’unica proposta per l’estate cerignolana. La città ha bisogno di molto di più.

Scheduled l'editoriale news Speciali
Map

Di RaNews